Menu Chiudi

La salute passa anche dal Pensiero.

PENSATECI.
Ogni emozione che vivete quotidianamente, rappresenta la forza motrice, od il freno inibitore di ogni vostra iniziativa, di ogni vostra scelta.

Siamo aerei di carta che planano tra le correnti di aria della vita, con la speranza che il viaggio perduri il più possibile, prima di poggiarsi a terra.

Spesso, però, la nostra incapacità consiste nel non godersi il volo, ma di ambire alla meta, perdendosi quel che ogni percorso lascia nel mentre lo si vive, e così, quindi, nascono le delusioni: i risultati che non arrivano mai; la bilancia che non vuole smuoversi; un’immagine di sé che perpetua a rimanere identica allo specchio, generando quindi la frustrazione di chi non gode del paesaggio durante il volo, ma divora voracemente l’idea della meta su cui atterrare.

La più grande capacità da sviluppare, tuttavia, non consiste principalmente nel migliorare la propria prestazione in sala pesi, nel rieducarsi sull’alimentazione, ma nello sviluppare un pensiero propositivo.
Non bisogna essere impositivi, dirsi di non sgarrare, di non dover saltare l’allenamento, perché la nostra mente non conosce il verbo, ma l’immagine: dirsi quel che non bisogna fare, non farà altro che rafforzare un’immagine negativa, quindi meno propensa ad agire.
Come si può sviluppare un pensiero positivo? Abituandosi a cambiarne la forma: magari, si farà il possibile affinché si curi la propria alimentazione; che si farà il possibile per ritagliarsi un’oretta per sé stessi, e così via su tutto.

Fateci caso: quando siete sereni, è vero che vi vedete meglio allo specchio? Rendete molto di più nelle vostre attività quotidiane? Stranamente, tutto va bene quel giorno? Non siete più così “sfortunati” come dite di essere.
Vi sentite bene; state bene con voi stessi, e con chiunque vi circondi.
Vi capita? Come si sviluppa questa capacità?
Attraverso la cura del vostro pensiero.
Insegnate alla vostra mente la capacità di sviluppare pensieri produttivi, circondatevi di persone positive e luminose, e creerete automaticamente le vostre buone abitudini, ma prima è necessario un po’ di impegno.

Imparate a cogliere i benefici quotidiani del vostro pensiero, consapevoli che gli stessi dipenderanno ANCHE dalle vostre abitudini quotidiane: muoversi è una delle abitudini che aiuta a canalizzare le emozioni.
Fatene buon uso: iniziate a farlo!
Allora, diventerà la CONSEGUENZA il miglioramento della propria composizione corporea; diventerà una conseguenza la capacità di educare le proprie abitudini alimentari, di degustare il cibo e di vivere dei momenti conviviali che offre, senza esserne strettamente succubi.
Imparerete ad apprezzarvi quotidianamente allo specchio, a veder quel che quotidianamente state costruendo:
                                                             ” L’IMMAGINE MIGLIORE DI VOI STESSI”
PENSATECI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *